Eventi & Manifestazioni

Le iniziative

La  Pro loco di CASTIGLIONE HA IL CULTO DELLA TRADIZIONE

 

Da molti anni la Pro Loco “La Castiglionese” organizza nel corso dell’anno diverse iniziative nel segno della tradizione seguendo le scansioni del    Calendario rituale contadino.

 

GENNAIO :  STORICA FAGIOLATA DI  S. DEFENDENTE   2° giorno di gennaio è l’appuntamento più significativo del Calendario rituale; sia per l’ impegno dei volontari sia, soprattutto, per il profondo valore tradizionale e sociale della manifestazione.

Essa trae origine dall’accordo, stipulato intorno al 1200, tra i Signori del luogo e il Capitolo della Chiesa; è proseguita nel corso dei secoli a cura dei Confratelli della Compagnia del Suffragio, i Batì e poi, nel secolo scorso, dai Coscritti e dal 1985  dalla pro loco

 

GENNAIO-FEBBRAIO :   “CUNTANCURA       Vijà  (Veglie) Incontri serali con cadenza settimanale, nei quali  con  racconti, aneddoti, canzoni  si cerca non solo di ricreare l’atmosfera della rievocazione e del ricordo, ma di trasformare  la serata  in un momento di riscoperta delle nostra cultura popolare, aperta alla dimensione della convivialità , le veglie terminano   con una piccola “Ribota”

 

CARNEVALE : entra in azione il gruppo folk degl’” J’ARLIQUATO,” nato all’interno della Pro Loco con il compito di portare avanti le tradizioni di canto e di teatralità popolare o tradizionali, quali il Carnevale dell’Orso di Sfojass di Cunico e altre.

 

 

Periodo  PRE-PASQUALE :  “CANTÉ J’EUV”  ovvero il CANTO DELLE UOVA o del risveglio primaverile che consiste in un’azione di canto e di questua che viene  eseguita di sera per tutte le serre del paese  un tempo dai giovani (ora anche dai meno giovani) della comunità, nelle settimane di Quaresima e  serviva a rinsaldare la comunità stessa dopo il lungo periodo invernale.

 

DOMENICA IN ALBIS   (successiva alla Pasqua“FRITTATA IN PASSEGGIATA” anche qui seguendo un canone tradizionale.  Con le uova raccolte infatti nel corso della questua di “Cantè j’euv  e con le erbe spontanee di stagione, si cucinano centinaia di frittate. Nello stesso giorno viene organizzata una Passeggiata nel Verde della frazione  raccogliendo ulteriori erbe e i primi fiori con esperti botanici. A fine passeggiata merenda con la frittata, musiche popolari e ballo tradizionale.

 

Nel periodo della SETTIMANA SANTA il gruppo de J’ARLIQUATO partecipa in vario modo alle PASSIONI presenti sul territorio, in particolare a quella di Castagnole Monferrato .

 

APRILE – J’ARLIQUATO rievocano la processione dei bachi nel giorno di San Marco (25 aprile) attraverso l’azione de “I BACHI IN PROCESSIONE”    nel Comune di Cocconato. Questa azione di canto e teatralità intende ricordare il momento in cui le uova (smèns) dei bachi  da seta (bigàt) ), una volta comprate al mercato di Asti, venivano portate in processione (tenute al caldo nel seno delle donne) e benedette dal sacerdote prima della nascita dei bruchi, onde favorire una buona crescita e un buon reddito.

MAGGIO – Il giorno di S. SECONDO (1° martedì di Maggio la Pro Loco di Castiglione è chiamata dal Comune di Asti e dalla Collegiata di S.Secondo a  preparare la tradizionale“ “MINESTRA  DEI  POVERI”

 

 MAGGIO “ PREMIO CASTIGLIONE  D’ASTI ALLA TRADIZIONE PIEMONTESE “ Il Premio si propone di valorizzare le personalità, le organizzazioni o i gruppi più rappresentativi impegnati nel mantenimento delle tradizioni popolari e della memoria, della riscoperta della storia, degli usi e dei costumi della nostra regione.

Premi già assegnati a ROBERTO BALOCCO, ricercatore e cantore popolare, all’Associazione L’ERCA Accademia di Cultura Nicese di Nizza Monferrato. “TRE LILU” famoso gruppo di  musicisti e cabarettisti Langaroli  “FAMIGLIA FRANCO” di Monbarone d’Asti , dinastia di pioneri fotografi a lungo testimoni della civiltà contadina

 

LUGLIO – “ESTATE CASTIGLIONESE”  manifestazione che si svolge nella seconda settimana di Luglio e prevede da circa trenta anni a questa parte, una serata gratuita di teatro in piazza, tre serate di musica danza e gastronomia (due delle quali dedicate alla cucina tradizionale piemontese)

 

OTTOBRE – “NON SOLO POLENTA” rassegna gastronomica nel 1° fine settimana di Ottobre con tema  “La Polenta” proposta in abbinamento con svariati e tipici contorni della tradizione culinaria Astigiana

 

NEI MESI AUTUNNALI E INVERNALI  “J’Arliquato” organizzano “Incontri con gli anziani” delle Case di Riposo dell’Astigiano portando loro il repertorio di musica, canti e danze e intrattenendosi in momenti di scambio di memorie legate alle tradizioni.

 

NOVEMBRE –  Festa patronale di “S.MARTINO” Caldarroste, vin brulè, soma d’aij, spettacoli per adulti e bambini e mercatino dell’”ECOSCAMBIO”  (scambio di oggetti nuovi o in buono stato non utilizzato)

 

DICEMBRE –J’Arliquato da diversi anni hanno ripreso la tradizione del “GELINDO”, favola natalizia piemontese, in una versione “a veglia” scritta dal regista Luciano Nattino e portata in scena dal gruppo nel periodo natalizio presso le comunità locali dell’Astigiano e oltre, sovente con la partecipazione di gruppi scolastici dei vari gradi d’istruzione.

 

DICEMBRE – La Pro loco da anni porge  gli auguri alla “Scuola Materna” di Castiglione portando in dono regali  e materiale didattico per uso collettivo e a tutti gli “ANZIANI ULTRAOTTANTENNI” di Castiglione portando in regalo “La Tità’ “  (Dolce tipico di Castiglione” accompagnata da vino moscato del nostro territorio.

 

DICEMBRE-  “AUGURI A TUCC”  Dopo la messa di mezzanotte del SANTO  NATALE

la pro Loco augura Buone Feste  a tutti i presenti offrendo  panettone, cioccolata e vin brulè

1155total visits,3visits today

I commenti sono chiusi.